sabato 27 maggio 2006

BIOGRAFIA RONALDINHO GAUCHO


NOME: DE ASSIS MOREIRA RONALDO DETTO RONALDINHO
NATO: 21/03/1980 A PORTO ALEGRE (BRASILE)
SQUADRA: AC MILAN
RUOLO: CENTROCAMPISTA/ ATTACCANTE

Ronaldo de Assis Moreira, questo il nome di battesimo di Ronaldinho, calciatore brasiliano tra i piu' forti e noti del panorama mondiale. Nato il 21 marzo 1980 a Porto Alegre (Brasile), nel suo continente e' conosciuto come Ronaldinho Gaucho, mentre in Europa semplicemente come Ronaldinho. Il vezzeggiativo ("piccolo Ronaldo") in origine intendeva fare distinzione tra lui e l'altro asso brasiliano Ronaldo, di pochi anni piu' vecchio.

Inizia a giocare a beach soccer giovanissimo e piu' tardi passa ai campi in erba. Quando durante una partita locale, alla tenera eta' di 13 anni, segna 23 gol i media si accorgono delle potenzialita' del fenomeno. La sua reputazione di calciatore cresce grazie ai suoi numerosi gol e alla dimostrazione di tecnica che porta il Brasile alla vittoria del campionato mondiale under-17 che si svolge in Egitto nel 1996-97.

La carriera professionistica inizia nella squadra brasiliana del Gremio, quando alla guida c'e' Luiz Felipe Scolari, futuro CT della nazionale brasiliana. Ronaldinho esordisce nella coppa Libertadores nel 1998. Solo un anno piu' tardi approda in nazionale. Esordisce con la maglia verdeoro il 26 giugno 1999, segnando il gol vittoria contro il Venezuela. Il Brazile vincera' poi la Coppa America.

Nel 2001 sono numerosi i club europei che vogliono portar via al Gremio il loro campione. Le squadre inglesi sembrano le piu' interessate e quelle piu' disposte a investire alte cifre. Ronaldinho firma tuttavia per 5 anni con i francesi del Paris Saint-Germain.


Nel 2002 Ronaldinho e' tra i protagonisti del mondiale in Corea e Giappone che determina la vittoria del Brasile in finale contro la Germania (2-0). Nei quarti di finale suo e' il gol che parte da oltre 35 metri e che stende l'Inghilterra.

Dopo il mondiale il valore di Ronaldinho a livello internazionale sale maggiormente. Nel 2003, dopo aver cercato di accaparrarsi il fuoricalsse inglese David Beckham, che invece finisce al Real Madrid, il Barcellona punta e ottiene l'ingaggio dell'asso brasiliano.

Al suo primo anno con il Barcellona Ronaldinho finisce secondo nella Liga spagnola (2003-2004). Vincera' il torneo l'anno seguente insieme ai suoi compagni blaugrana; campioni del calibro di Eto'o, Deco, Lionel Messi, Giuly e Larsson.

Nel giugno 2005 Ronaldinho guida il Brasile alla conquista della "Confederations Cup FIFA", dove viene anche proclamato "Man of the Match" nella finale vinta 4 - 1 sull'Argentina.

Una giornata storica e' il 19 novembre 2005 quando Ronaldinho firma due incredibili gol del 3-0 che il Barcellona rifila agli storici rivali del Real Madrid, al Santiago Bernabeu a Madrid. Dopo il suo secondo gol (quello del 3-0), lo stadio, dove siedono numerosi tifosi del Real Madrid, concede a Ronaldinho una standing ovation. L'evento e' rarissimo e solo Maradona, quando giocava nel Barcellona, ebbe l'onore di riceverlo prima di lui.







Umile, sempre sereno, Ronaldinho ogni volta che calca un terreno di gioco sembra impersonare lo spirito puro e infantile del gioco del calcio. Il suo costante sorriso dimostra il suo divertimento e il piacere che riceve da questo sport. Anche le sue parole, sucessive a un'astronomica offerta ricevuta dal Chelsea, lo confermano: "Sono felicissimo di stare al Barça. Non riesco a immaginarmi più felice in un'altra squadra. Non esistono abbastanza soldi per comprare la mia felicita'".


Tra i suoi successi personali piu' importanti vi sono il premio come "Miglior giocatore dell'anno FIFA" per due anni consecutivi, 2004 e 2005 (succedendo al francese Zinedine Zidane) e il Pallone d'oro ("Miglior giocatore europeo") 2005 (succedendo all'ucraino Andriy Shevchenko).
Pele' nel 2005 ha avuto modo di dichiarare "Ronaldinho e' in questo momento il miglior giocatore al mondo, e indubbiamente quello che entusiasma di più i brasiliani". Ma Ronaldinho, nella sua grande umilta' che lo contraddistingue come uomo oltre che come calciatore, ha risposto: "Non mi sento nemmeno il migliore nel Barcellona".

Alla fine del 2005, insieme a Mauricio de Sousa, famoso fumettista brasiliano, Ronaldinho ha
annunciato la creazione di un personaggio basato sulla sua immagine.

Il 15/07/08 la societa' Ac Milan, annuncia ufficialmente l'acquisto del fuoriclasse Brasiliano dal Barcellona.

Piede d'oro, nel 2009 al Grimaldi Forum di Montecarlo il Gaucho riceve il premio Golden Foot.

La prestigiosa rivista inglese "World Soccer" incorona Lionel Messi come "Player of the Year 2009" ed elegge Ronaldinho Gaucho miglior giocatore del decennio.




5 commenti:

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.