mercoledì 10 marzo 2010

Un Milan non all'altezza

Abbiamo il timore che la squadra non sia all'altezza del Gaucho.
Durante l'entrata in campo dei ragazzi ci siamo accorti subito che la squadra era troppo fresca, giovane...
Dura vincere una partita così importante senza l'esperienza in campo. Con un capitano troppo emozionato che non ringhia.
I palloni a Dinho arrivano quasi sempre sporchi, difficili, i movimenti dei compagni troppo spesso prevedibili, insomma, tanta fantasia oscurata.
Seedorf per Bonera non l'abbiamo capita. Se David in campo da subito. Se Clarence in campo da subito. Risultato:La più grande batosta presa in Champions, 4-0