martedì 27 luglio 2010

mercoledì 21 luglio 2010

Quello che sta nascendo sarà il Milan di Ronaldinho?

«Secondo me è il più grande campione di tutti, è ancora più forte di quanto non lo sia stato Kakà. Ronaldinho è indiscutibil­mente un giocatore del Milan e lo sarà fino alla fine della sua car­riera. Non ci sono dubbi, resterà con noi e gli rinnoveremo il con­tratto ».
Firmato - Silvio Berlusconi - (vi basta?) - Intervista completa

martedì 20 luglio 2010

Raduniamoci

Dinho e' arrivato finalmente a Milanello per il primo raduno stagionale 2010 / 2011.
Lo striscione pro-Dinho esposto ieri in via Turati la dice lunga sullo stato d'animo dei tifosi, quella frase "Dinho resta a Milano!" e' un chiaro segno d'amore, ci piacerebbe venga riconosciuto dal campione dentro e fuori dal campo, vai Dinho!, siamo fiduciosi.

domenica 18 luglio 2010

La chiave di tutto è Roberto

Dinho continua sambando a Rio, questa volta in compagnia del famoso Junior, niente interviste neanche per la TV Globo, il suo futuro è nelle mani del fratello. Oggi o domani in giornata è previsto il rientro a Milano per il raduno. Lo stiamo aspettando.

mercoledì 14 luglio 2010

Dinho torna a casa

Non siamo andati in vacanza, non ci siamo dimenticati del Blog e non ci interessano tutte le chiacchere che scrivono in merito al Gaucho. Quello che conta è che sta tornando per il raduno, con lui si accendono speranze di gloria. La firmetta arriva sul contratto in Italino, il Flamengo per ora attende, può cercare qualcun'altro per fare il pagliaccio da merchandising.
Dinho almeno per il momento vuole ancora dimostrare di essere il re del nuovo calcio giocato. Diamogli spazio, per molti anni è stato dato a tanti e inutilmente. Ben tornato Dinho.

domenica 11 luglio 2010

martedì 6 luglio 2010

Ronaldinho blindato

In Vacanza a Rio, Ronaldinho si rilassa in un appartamento fronte mare nella spiaggia "Barra da Tijuca", zona Ovest della citta'. Dinho vive protetto da amici e guardie del corpo. Si sposta in citta' con un furgone nero blindato, accompagnato da minimo 5 "amici", gli stessi che controllano chi si avvicina alla residenza.

Lunedi, ieri, Dinho ha giocato alcune partite in spiaggia. A parte i commenti sul suo stato fisico e la pancetta che potrebbero essere discutibili, gli occhi di Romarinho (figlio di Romario) che frequenta anche lui quell'angolo di paradiso, erano diretti verso le sue giocate ed il suo tocco felpato, il piccolo e' vicino di porta del Gaucho.

Durante le notti, Dinho si ferma in un chiosco vicino casa, una cerveja (birra) e uno stuzzichino prima di andare a nanna, come un ragazzo qualunque.
Restera' a Rio ancora qualche giorno per poi probabilmente spostarsi al sud verso Porto Alegre, sua terra natale.
Video: Dinho a Rio scortato nel blindato.

PS:
Zico, direttore del Flamengo lascia ben chiara una cosa:"Non abbiamo i soldi per comprare Dinho" punto e basta........con le chiacchere.

venerdì 2 luglio 2010

Tutti contro Dunga: Dinho!!!, il Brasile non e' nulla senza di te, oggi piu' che mai

Un paese intero continua a pronunciare la stessa frase:
"Non avevamo nessuno per sostituire a centrocampo l'inesperto Felipe Melo" colpevole di una pedata cattiva e completamente inutile che gli fa rimediare il rosso decisivo, lascia la squadra brasiliana in ginocchio. Gli olandesi si sa' , sono forti, ma bastava muovere un po' le carte, muovere un pochino il baricentro e il gioco sarebbe potuto ritornare nelle mani del sud americani che, gia' nel primo tempo avevano mostrato di poter segnare 2 o 3 gol in scioltezza. Invece ad un certo punto tutti i nodi ritornano al pettine, tutti le cazzate fatte dal tecnico Dunga emergono quando per la prima volta i suoi giocatori devono tirare fuori le palle e far vedere chi sono. Mancava un giocatore fondamentale, mancava uno che poteva entrare e cambiare il destino di una coppa del mondo, mancava uno di peso, che porta via 2 o 3 giocatori semplicemente grazie al nome che porta scritto sulle spalle, mancava lui. Siamo contenti come sicuramente lo sara' dinho, noi pero' possiamo dirlo, lui no. Adesso forza Diego, forza Messi e forza Dinho!!!, il Brasile non e' nulla senza di te, oggi piu' che mai.
Brasilie 1 Olanda 2 | Brasile eliminato. Dalla gioia alla disperazione....
Le lacrime di Julio Cesar | Senza fiato, senza parole, lacrime, lacrime....
Le dimissioni immediate del CT Brasiliano.......