martedì 25 maggio 2010

Video:Thiago Silva su Ronaldinho Gaucho


Thiago come sta' Dinho dopo la notizia della mancata convocazione?
"Ho la certezza che sia rimasto scocciato, tutti i giocatori vogliono partecipare e lui sicuramente voleva essere presente, quest'anno ha fatto un'ottimo campionato con il Milan, sicuramente non sara' questo che gli togliera' stimoli. Ronaldinho Gaucho e' un mio amico, un grande amico, anch'io sono rimasto dispiaciuto ma il calcio e' questo, queste cose succedono, sono certo che tutta questa situazione non portera' via la sua allegria di giocare.....aveva gia' dichiarato precedentemente che lavorera' moltissimo per essere presente nel prossimo mondiale 2014 in Brasile e con la sua personalita' sicuramente ci riuscira'".

9 commenti:

  1. Dinho al mondiale 2014??

    mamma mia che impresa che sarebbe.....

    solo se c'e Leonardo come allenatore, se rimane il mongolo dell'asino la vedo praticamente impossibile.

    RispondiElimina
  2. Una smentita che sa di conferma. Ieri sera l’ad del Milan Adriano Galliani ha parlato del futuro del panchina rossonera, annoverando Massimiliano Allegri tra i candidati alla successione di Leonardo. Ma nella stessa intervista l’amministratore delegato ha involontariamente confermato il suo approdo: "Se vorrà Tassotti potrà rimanere al suo posto anche con l'arrivo di Allegri” ha argomentato Galliani. Per l’ufficialità manca pochissimo, ma l’arrivo del mister toscano porterebbe al probabile addio di Mauro Tassotti. La società spinge per trattenerlo, ma non è sicuro che il Tasso possa restare. Accettare per l’ennesima volta il ruolo di vice non convincerebbe del tutto l’ex terzino, inoltre Allegri vorrebbe portare a Milano tutto il suo staff, compreso il vice allenatore. Galliani ha però ribadito di voler lasciare le porte di Milanello spalancate: “Starà a lui decidere – riferendosi a Tassotti - è nel Milan da trent'anni e, fosse per la società, potrebbe rimanerci per altri trenta". La decisione spetta dunque a Tassotti. Da un lato c’è il forte legame con la società dall’altro la volontà di provare un’esperienza vera da allenatore e non più di vice. Nei prossimi giorni, anche dopo l’ufficializzazione del trainer livornese, al Milan potrebbero cambiare diversi ruoli.

    RispondiElimina
  3. Zambrotta ha proseguito così: "Di Allegri leggo sui giornali, è un tecnico giovane, che può dare qualcosa di positivo e se dovesse venire al Milan potrebbe dare molto al progetto sposato dalla Società. Io quest'anno non ho giocato molto, sia per due infortuni, uno dopo l'altro, sia per scelte tecniche. Io ho sempre rispettato le scelte dell'allenatore, come Gattuso, e non ho mai mollato, impegnandomi sempre al 110 per cento in allenamento senza mai creare problemi al tecnico stesso e ai compagni di squadra. Questa è la mia mentalità. Adesso sono pronto a tirare fuori l'orgoglio per il Mondiale"

    RispondiElimina
  4. Zambro.....



    nessuno contesta il tuo impegno ma solo ed esclusivamente le tue prestazioni
    sei sepre stato un ottima persona, seria e dedicata, ma quando arriva il momento arriva per tutti....

    RispondiElimina
  5. Zambro dai , molla il colpo

    RispondiElimina
  6. E DINHO CONTINUA FUORI .......

    La coscia sinistra continua a creare dei problemi a Ricardo Kakà. L'ex rossonero, in ritiro a Curitiba con la nazionale verdeoro, ha saltato la seduta odierna per il persistere dei dolori alla coscia, come confermato dal medico della Seleçao, Runco. Il madridista proseguirà la fisioterapia fino a domenica e poi potrebbe rientrare in gruppo.


    E DINHO CONTINUA FUORI



    DUNGA VAFFFFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    RispondiElimina
  7. oggi non ho ancora insultato quel coglione di Matercazzi....

    Matercazzo vai a cagareeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  8. dopo il campionato fatto dal Gaucho, c'e ancora qualcuno che lo venderebbe....
    mamma mia come infilerei uno spiedino nel culo a sta gente.....

    state in silenzio che e' meglio, e masturbatevi guardando il frocio coglione di kaka che ha fatot un'anno di merda e continua barcollante ma tutta la stampa e con lui, aspettiamo la fine del mondiale e vediamo cosa ci sara' da dire pure su di lui.

    RispondiElimina
  9. Marco Materazzi, in un'intervista alla "Gazzetta dello Sport", ne ha per tutti. Il difensore risponde a coloro che hanno contestato il suo atteggiamento in campo, negli spogliatoi e durante i festeggiamenti di queste ultime settimane. Materazzi parla di Balotelli, attacca Raiola e De Rossi, sminuisce la figura di Ibrahimovic e lancia una frecciata anche a Costacurta, che aveva affermato di non aver mai avuto in simpatia l'interista quando ci giocava contro. "Dice che in campo sto sulle palle, ma fuori sono simpatico? - riporta "Calciomercato.it"- Lui invece è antipatico sia in campo che fuori".


    MATERCAZZI SEI L'UOMO PIU' MERDA CHE HO MAI VISTO IN QUESTO MONDO DEL CALCIO....COSTACURTA NON SI E' MAI PERMESSO DI FARE LE MINKIATE CHE FAI TU.
    SE TI SEI PRESO UNA BELLA TESTATA DA ZIDANE AVEVA SICURAMENTE I SUOI MOTIVI, AD ESEMPIO , COME DEL RESTO TUTIT NOI, INSIEME A ZIDANE TI ODIAMO PER QUELLO CHE FAI , TI ODIAMO PER COME TI COMPORTI, PER COME ESULTI E PER QUELLA FACCIA DI MERDA CHE TI RITROVI.....


    MATERCAZZI PEZZO DI MERDA, FAI SCHIFO.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.