sabato 3 aprile 2010

Ronaldinho: continua il sacrificio sulla fascia

Ancora sacrificato sulla fascia non riesce a dare il meglio contro i sardi. I ragazzi ritornano a Milano con 3 punti importantissimi, difesa black out. Nessun cambiamento in classifica, continuiamo la nostra rincorsa. Temiamo che l'idea di vederlo al centro del gioco dovrà essere rivista per la prossima stagione. Leo non è in vena di esperimenti. Sintesi Sky.

25 commenti:

  1. Leo non deciderà mai a poche giornate dalla fine di spostare l modulo dinho dalla fascia...
    Bisogna anche dire una cosa importante...
    il Gaucho in quella posizione porta sempre via almeno 2 difensori, questo a grande vantaggio dei compagni a centrocampo, è vero che ci priviamo del suo spettacolo in mezzo, ricevendo più palloni al centro avrebbe decine di soluzioni per la sqaudra, ma è anche vero che in questo modo si dà l'obbligo alle squadre avversarie di parcheggiare 2 giocatori sulla sua fascia.

    l'importante è avere vinto e aver tenuto il passo delle altre.

    Gianni

    RispondiElimina
  2. ma di Hernanes qualcuno sa qualcosa?

    RispondiElimina
  3. Anderson Hernanes de Carvalho Andrade Lima, noto più semplicemente come Hernanes (Recife, 29 maggio 1985), è un calciatore brasiliano, centrocampista del San Paolo e della Nazionale brasiliana.

    Nel 2009 è stato incoronato miglior calciatore Under-23 del Mondo dal Times. Nel 2007 e nel 2008 si è aggiudicato la Bola de Prata, premio assegnato dalla rivista Placar ai migliori undici giocatori per ruolo del campionato brasiliano.

    Hernanes è un regista di centrocampo di media fisicità (180 cm per 76 kg), ambidestro e molto dotato sul piano tecnico. Non particolarmente veloce[2], si distingue per dinamismo ed efficacia nel pressing, offrendo un buon contributo alla fase difensiva. La sua dote migliore è il tiro, pur essendo abile anche nell'effettuare l'ultimo passaggio. Nonostante l'attitudine agli inserimenti offensivi, si è dimostrato non eccezionalmente prolifico. È in grado di ricoprire tutti i ruoli dell'asse centrale del centrocampo: playmaker, interno sia destro che sinistro e trequartista. È stato accostato a Kaká e Pirlo. L'ex centrocampista del Barcellona Edmílson lo ha invece paragonato a Deco, descrivendo inoltre il suo comportamento come irreprensibile anche per via della profonda devozione evangelica. Sebbene Hernanes sia un destro naturale, il suo sinistro è talmente preciso da consentirgli l'esecuzione dei calci da fermo con entrambi i piedi. Nel corso di un match disputato mentre militava nel settore giovanile, fu in grado di segnare due gol su punizione, l'uno col piede destro e l'altro col sinistro

    La prima squadra di Hernanes è stata l’Unibol Pernambuco, un piccolo club della sua città. Nel 2001 viene tesserato dal San Paolo, entrando a far parte del settore giovanile. Esordisce in prima squadra nel 2005, disputando dodici partite impreziosite da tre gol, giostrando da esterno sinistro di centrocampo. L'anno successivo viene girato in prestito al Santo André[3]. Tornato al club Tricolor nel 2007, viene impostato come centrocampista centrale dall'allenatore Muricy Ramalho e riesce a conquistare un posto da titolare, complice anche la cessione dei mediani Josué e Mineiro. La sua stagione è da incorniciare: gioca trentanove partite, segna quattro gol e vince il campionato, venendo pure giudicato miglior centrocampista del Brasileirão. Nel Marzo del 2008 è stato convocato dalla Nazionale brasiliana, esordendo contro la Svezia. Nello stesso anno si aggiudica per la seconda volta consecutiva sia il campionato che la Bola de Prata.

    Ha conquistato la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Pechino del 2008, segnando il gol decisivo nella partita d'esordio contro il Belgio.

    Nel 2008 il suo club ha rifiutato un'offerta di dodici milioni da parte del Barcellona, valutandolo venticinque

    RispondiElimina
  4. Dinho continuerà sulla fascia, Pirlo e Seedorf dove li mettiamo altrimenti...

    RispondiElimina
  5. Leone Rossonero04/04/10, 14:12

    buona pasqua buona domenica a tutti

    RispondiElimina
  6. buona pasqua a tutti voi ragazzi... ^^

    Raf

    RispondiElimina
  7. buona pasqua rossonera :)

    RispondiElimina
  8. buona pasqua a tutti

    gianni

    RispondiElimina
  9. Leone Rossonero05/04/10, 13:45

    buon giorno a tutti

    RispondiElimina
  10. Leone Rossonero05/04/10, 17:01

    Leonardo, nonostante le ultime frenate stagionali, non ha mai smesso di diffondere fiducia il suo gruppo, continuando a credere in un possibile successo finale. A Cagliari, contrariamente alle formazioni della vigilia, l'allenatore brasiliano ha schierato uno schieramento decisamente offensivo, paritetico a quello inserito nel big match dell'Olimpico conto la Roma: Huntelaar, adattato a destra al posto dell'infortunato Pato, con i confematissimi Ronaldinho e Borriello nelle altre due "lame" del tridente rossonero. L'olandese, nonostante non abbia le caratteristiche da esterno, permette di causare una notevole apprensione alle difese avversarie, accrescendo le opzioni per un attacco che nelle uscite precedenti era risultato decisamente sottotono e privo di idee. Le sei gare rimaste, con un Milan con la qualificazione in Champions ormai conquistata (+12 su Palermo e Sampdoria, +14 sul Napoli e + 15 sulla Juventus), potrà concentrarsi totalmente nella rincorsa all'Inter: difficile ma non impossibile, essendo soltanto tre le lunghezze che distanziano le due compagini. Come dichiarato da Leonardo e da molti dei suoi giocatori (Ambrosini, Abate e Borriello su tutti), le speranze non sono ancora esaurite e, in ogni caso, sarà doveroso provarci fino alla fine per non avere gravi e desolanti rimpianti estivi. Inter, Roma e Milan sono separate da un arco di 3 punti; ce ne sono 18 in palio e tutto può succedere...

    RispondiElimina
  11. 10 milioni per il caco, non mi sembrano molti.

    RispondiElimina
  12. Leone Rossonero05/04/10, 17:59

    Luca dove sei all'ortomercato? chi sarebbe sto caco?

    RispondiElimina
  13. il caco in Sardo...... Lukaku

    RispondiElimina
  14. Clamorosa indiscrezione rimbalza dalla Spagna. Secondo il quotidiano Sport, il Real vorrebbe proporre uno scambio alla pari con il Milan. In rossonero, andrebbe Karim Benzema ed alla corte delle meregnues andrebbe Pato. I media spagnoli, "puntano" sul cambio di agente del papero che porterà Mino Raiola ad occuparsi delle trattative riguardanti il campione brasiliano.


    sto male ragazzi.... sto male

    RispondiElimina
  15. a chi lo dici anonimo....

    infatti ho deciso di non seguire piu' ste notizie di merda, mi fanno solo stare li in paranoia e a sperare che non siano vere.
    prima Sport, poi la Gazzetta, poi Calciomercato, poi il corriere, poi dalla spagna , poi dal Brasile ecc ecc.... insomma dovrenno pur vendere sti giornali ....

    guardano il tiraggio, se diminuisce di qualche vendita, sparano la bomba che gli fa vendere quelle migliaia di riviste che mancano all'appello del portafoglio.

    I soggetti sono sempre gli stessi , o meglio, sempre quelli che vendono di piu'...

    David, Ronaldo, Ronaldinho, Messi, Ibra, Pato, .....

    le squadre pure....

    BarÇa, Milan, Inter, Real, Chelsea, Manchester ecc ecc....


    CHE SGOCCIOLAMENTO DI COGLIONI...... CHE PALLE!!

    RispondiElimina
  16. INFATTI.......

    altra merda pubblicata......


    Le voci sul futuro di Pato non sembrano voler cessare: dopo lo scambio ipotizzato in Spagna tra il brasiliano e il francese Karim Benzema, il Daily Mail rivela un'offensiva del Chelsea per il "Papero" ex Internacional. La dirigenza dei Blues, secondo il quotidiano britannico, potrebbe versare 45 milioni di sterline nelle casse di via Turati per accaparrarsi il talento carioca. Se tali voci fossero confermate, potrebbe aprirsi un'agguerritissima asta tra le due corazzate europee.

    RispondiElimina
  17. "Sono contento che si sia fatta chiarezza, sono io il procuratore di Pato e lo seguo da molti anni". Dopo la smentita ufficiale di Mino Raiola in merito alla procura di Pato, Gilmar Veloz a Calciomercato.it ha confermato di essere lui l'agente del brasiliano. "Chelsea e Real Madrid? Sono solo voci di mercato, non c'è nulla di vero. Ha un contratto con il Milan (fino al 2014, ndr) e sta bene a Milano". L'agente del giocatore ha poi parlato delle condizioni di Pato.
    "Questo è un momento importante per la squadra e lui sta pensando solo a recuperare dall'infortunio. Ora sta meglio, penso che tra otto-dieci giorni possa riprendere il lavoro fisico a pieno regime per poi mettersi a disposizione del mister in vista della volata scudetto".

    RispondiElimina
  18. oggi tutti i giornali...messi nuovo dio del calcio...

    RispondiElimina
  19. Bè la prestazione di ieri conferma il fatto che è attualmente il migliore del mondo, i gol sono stati da paura, secondo me sopratutto l'ultimo.... Spero proprio che faccia altre due prestazioni di questo livello in champions contro l'inter...Ma ancor di + spero in due gol di Ibra a San Siro ahahahahahaha.....

    Un saluto a tutti

    RispondiElimina
  20. messi e' un grandissimo....

    il migliore in assoluto....

    Inter sei spacciata. Addio champions!

    RispondiElimina
  21. nessuno puo' fermarlo!

    http://globoesporte.globo.com/Esportes/foto/0,,39208143-EX,00.jpg

    RispondiElimina
  22. sai cosa mi fa rabbia... che ora per come gioca messi già lo si paragona tra i vari maradona pelè e ronaldo... nessuno parla più di quel ronaldinho... ormai come se fosse l'ultimo arrivato... prima dicevano era il nuovo messia che ha reinventato il calcio... e sembra che ora è poco o nulla... questo è triste...mi fa rabbia...figurati a lui cosa fa...

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.