mercoledì 28 aprile 2010

Le pagelle di Ronaldinho 2010 - Palermo 3 - Milan 1

Ronaldinho 5,5: Purtroppo l’assist a Seedorf per il 2-1 serve solo ad aggiornare il suo score stagionale (ora siamo a 17), e non a dar senso ad una prova fatta di cocciutaggine e incomprensioni.
Il blog ovviamente non concorda.

21 commenti:

  1. beh! il video di nitter per palermo Milan, dove dimostra che non è assolutamente da 5,5 lo avete già pubblicato voi.

    http://www.youtube.com/watch?v=YwFrqbrR9Zo&feature=player_embedded

    Magari qualcuno non l'ha visto e si schiarisce le idee

    RispondiElimina
  2. Leone Rossonero28/04/10, 23:36

    chi ha fatto sta pagella sarebbe da esonerare dalle pubblicazioni on line.

    Basta con i 5 a Dinho per favore, lui non è mai da 5, al massimo dalla sufficienza in sù.

    Oggi stà mania di protestare e criticare fà un pò visite on line e quindi chi critica e protesta meglio in genere fa più visite.

    Dopo un pò che criticano finiscono tutti con l'insultarsi tra Rossoneri, come cani feroci, quindi non sò proprio a cosa serva.

    certo vivere di solo critica non aiuta di certo il fegato , probabimente in fiamme dopo i 40 anni.


    PS
    Ciao Luca, hai visto che schiacciamento di coglioni la partita dell'inter? sofferenza estrema per più di 75 minuti ma alla fine passano con la loro fortuna e voglia di coppa.
    Li odio sempre di più, Merdinho poi è in cima alla lista. Credo di non aver mai odiato così tanto un merdazzurro, ovviamente a parte Matercazzi.

    RispondiElimina
  3. Dinho the best


    Inter merda

    RispondiElimina
  4. almeno loro la voglia la mettono,


    io OGGI mi sono iscritto AL GRUPPO su facebook,

    BERLUSCONI VIA DAL MILAN!

    RispondiElimina
  5. Leone Rossonero28/04/10, 23:48

    io gli concedo un'altro anno, per ora niente iscrizione, dipende dal finale di campionato.

    RispondiElimina
  6. visto cosa succede ha chi ha una bella difesa???

    anche giocando un calcio di merda se ne va in finale di Champions.


    DIRIGENZA.......... PER I POSSIBILI ACQUISTI CHE FARETE, SE LI FARETE, FATEMI UN FAVORE GRANDISSIMO, PUNTATE SULLA DIFESA, PRIMA COSA DA RIVEDERE AL 50% FORSE 60.

    PER COLPA DELLA NOSTRA DIFESA SIAMO QUI A GUARDARE LE MERDE IN COPPA. PENSATECI

    RispondiElimina
  7. ragazzi purtroppo è vero...se avessimo una difesa come quella dell inter... penso proprio che le cose cambiano di molto... e ronaldinho sicuramente andrà meglio anche lui... io spero in qualche aqcuisto buono in difea in primis...e poi magari un bel centrocampista... tanto per cominciare

    Raf

    RispondiElimina
  8. ah cmq... visto che le persone criticavano ronaldinho...dicendo... dinho può fare il fenomeno solo con difensori da 4 soldi, poi quando ha veri difensori avanti non si muove ( riferito al derby)... ops sbaglio o il giocatore più in forma del momento che si chiama Messi non si è mosso in nessuna delle due partite... e ricordiamoci che dinho non è al 100% della forma... quindi tutti quelli che lo criticano devono solo tacere...

    RispondiElimina
  9. Dinho 5,5 buahahahahahahahah


    allora gli altri quanto prendono in pagella? 2?

    RispondiElimina
  10. IO NON CI POSSO CREDERE:



    Il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, ufficializza l'addio di Leonardo: «Sì, andrà via. Il nuovo allenatore? Trattative in corso. Leonardo è stato troppo testardo, la squadra ha giocato male». Poi ha brindato all'Inter: «Vedi che mi tocca fare... Io faccio sempre il tifo per le squadre italiane quando giocano all'estero. L'Inter e' stata brava ed e' duro dirlo da milanista».


    SONO SENZA PAROLE!

    RispondiElimina
  11. :(... che bruttissima cosa... una coltellata al cuore... ma non è che ronaldinho non ha ancora firmato proprio per leonardo...oddio :(

    Raf

    RispondiElimina
  12. Ragazzi secondo me Dinho vorrà sapere chi guiderà il milan il prossimo anno e sapere che ruolo avrà in campo..... Speriamo bene.

    RispondiElimina
  13. In diretta da Madrid, Adriano Galliani è intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24, e ha espresso perplessità sulle dichiarazioni fatte da Berlusconi su Leonardo: “Non è possibile che il presidente Berlusconi abbia rilasciato queste dichiarazioni sul conto di Leonardo, perché Leonardo sarà al Milan la prossima stagione. Sicuramente la fonte non è Silvio Berlusconi, ma qualcun altro”:

    ora uccido qualcuno se non mi spiegano cosa sta succedendo... uff

    Raf

    RispondiElimina
  14. Leone Rossonero29/04/10, 18:57

    nessuno dei giornali o fonti sa cosa scrive, ogni tanto lanciano la sparata per farsi utenti, che palle, non si sa mai a chi credere.
    Mi sembra impossibile che Silvio abbia rilasciato una dichiarazione cosi'.
    Anche secondo me Dinho vuole sapere che fine fara' questa squadra l'anno prox, poi al massimo firma. Non gli darei torto.

    RispondiElimina
  15. Raf,

    non succede nulla, sono le solite chiacchere al Bar Dinho

    RispondiElimina
  16. che schifo!!

    Un link di protesta dei tifosi del Milan per le “strategie” di mercato ha raccolto su Facebook 16.300 iscritti in 48 ore. Precedenti Barcellona-Inter. Il malumore tra i rossoneri cresce, la Curva e altri gruppi stanno seriamente pensando a un corteo o addirittura a un sit-in in via Turati. Il clima era già bollente, la qualificazione dell’Inter alla finale di Champions e le dichiarazioni di Berlusconi su Leonardo (“Se ne va perché è testardo, ha fatto giocare male la squadra”) non hanno contribuito a rasserenare l’ambiente. E ancora qualcosa di grosso deve accadere.

    Le notizie che arrivano dall’Inghilterra sono continue e circostanziate: le trattative per la cessione di Pato a giugno al Chelsea sarebbero già in fase avanzata, questione di firme. La società intanto ha scartato l’ipotesi di Marcello Lippi direttore tecnico (non piace a molti in squadra, vorrebbe fare a modo suo, costa troppo) e sta seriamente pensando ad Arrigo Sacchi per quel ruolo. L’ex allenatore e oggi apprezzatissimo opinionista Mediaset si sarebbe già incontrato 2 volte in via Turati e starebbe definendo cariche e autonomia. Una scelta delicata per lui e non solo: Sacchi è stato spesso all’opposizione in questa stagione, non ha condiviso le strategie e il mercato del Milan e ha pubblicamente bocciato l’ingaggio di Yepes. Inoltre ha giustamente più volte elogiato Leonardo per l’ottimo lavoro che ha svolto.

    Sui blog e sui social network si leggono anche cose divertenti (“Caroselli a Milano anche da parte dei tifosi del Milan: festeggiano il mantenimento del piazzamento nel ranking e il pareggio di bilancio”) o drammatici (“Ci stanno rubando il futuro”, “Una volta realizzavamo i loro sogni, ora realizzano i nostri ricordi”) o ironicamente violenti (“Berlusconi torna al Milan!”).

    Indiscutibilmente, le argomentazioni di queste settimane stridono in maniera insopportabile. Galliani dice che Leonardo se ne va anche per questioni di famiglia, Berlusconi precisa che – sostanzialmente – se ne va perché ha fallito. Così come un anno fa Ancelotti fu cacciato perché aveva perso lo scudetto. Certo la cessione di Kakà sostituito da Onyewu (l’acquisto più importante, Thiago era già del Milan da gennaio) non hanno molto aiutato il testardo Leonardo. Il budget di 0,0 non pare possa aiutare granché nemmeno Filippo Galli. La questione dei parametri che varranno dal 2012 (ogni società potrà spendere secondo i bilanci delle stagioni precedenti, eccetera) e della situazione finanziaria del mondo sono risibili, alibi per celare l’apatia. Il disamore e i contrasti sono ormai diventati palpabili. Con il rigore e la schiettezza che ne hanno contraddistinto la vita e la carriera, a fine agosto 2009 il tifosissimo Fedele Confalonieri confessò al “Corriere della sera”: “Su Kakà bisognava essere sinceri da subito”. Refrain che torna di attualità per Pato. E non solo. Si dice, di qualche giovane promessa che non è mai esplosa: “Ha un grande futuro dietro le spalle”. Un motto che sembra valere anche per il Milan di oggi.

    Grandi rivoluzioni sono attese solo nello staff tecnico: il responsabile medico e di Milan Lab, Jean Pierre Merrsseman, presenterà le dimissioni per la seconda stagione consecutiva e questa volta potrebbero essere accettate. Probabili congedi anche dall’attuale medico sociale Manara e dal responsabile dei preparatori atletici Daniele Tognaccini. In preallarme Gianluca Melegatti, uno dei luminari della Fsioklinik di via Fontana a Milano, responsabile medico della Nazionale italiana di rugby e consulente dell’Armani Jeans basket, e il suo collaboratore Alessandro Trabattoni che faceva parte (da esterno) anche dello staff di Meersseman. Consulenza esterna affidata a Bernardo Misaggi, primario del reparto di chirurgia vertebrale del Gaetano Pini di Milano (a gennaio era uno dei candidati di Berlusconi per la presidenza della Regione Calabria).

    Al settore giovanile, responsabile al posto di Filippo Galli che sarà promosso allenatore, potrebbe arrivare Billy Costacurta, già contattato nelle scorse settimane per i Milan junior camp.

    RispondiElimina
  17. la juve spendera' 80 milioni per cancellare i problemi nella squadra....noi forse non arriveremo a 40.... che schifo

    RispondiElimina
  18. secondo me oggi c'e troppa gente che scrive e che pubblica la sua, quindi le notizie sono quasi sempre gonfiate e false.
    Non si sa piu' chi ascoltare, la dirigenza, Leo, i tifosi, il presidente che ormai non parla piu'..... non si sa proprio....

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.